Matrimoni civili a Vicenza : dal punto di vista della cittadinanza, uno su tre è misto

Un interessante spaccato di società è quello che emerge dai dati sulle nozze celebrate in Comune a Vicenza: un terzo dei matrimoni celebrati con rito civile nel 2014 è misto.

Infatti, le coppie sposate miste vedono uno dei due coniugi con cittadinanza italiana e l’altro estera: lo scorso anno, su un totale di 181 unioni civili, 57 presentavano questo schema.

Scandagliando più in profondità i dati, 6 matrimoni hanno visto l’unione di spose vicentine con sposi statunitensi, 4 con sposi tunisini e 3 con mariti marocchini; seguono domenicani e belgi.

Per quanto riguarda le spose straniere, invece, si hanno 4 celebrazioni con ucraine e russe, seguite da moldave e domenicane.

Sempre rispetto ai 181 suddetti riti nuziali civili totali, poi, 73 rappresentano matrimoni tra italiani e 27 le nozze in cui entrambi i coniugi sono stranieri.

Il matrimonio con rito religioso, al contrario, non sortisce successo per le coppie miste: solo 7 nozze su 112 celebrate di fronte al sacerdote sono, in effetti, di nazionalità mista.

Con un trend in crescita, che alterna periodi più o meno fiorenti nell’ambito del settore wedding, i dati analizzati in merito sottolineano una predilezione per il rito civile, per, appunto, quelle coppie miste che vogliano formalizzare la loro unione.

 

Richiedi appuntamento