La primavera negli abiti da sposa

I primi tepori primaverili riescono ad influenzare moltissimo il look inerente, anche quando si tratta di una sposa nel suo giorno più bello.

Dopo l’inverno, quali sono i vestiti da sposa che più si adeguano alle tiepide temperature che preparano ai nuovi caldi estivi?

Sicuramente si lasciano coprispalle pesanti e cappotti invernali per sfoggiare tessuti leggadri ed impalpabili, giocando con trasparenze ammiccanti e romanticismo fluente.

In effetti, scollature importanti della schiena sottolineano un intrigante must have 2016, dilettandosi, allo stesso tempo, con tentatrici lavorazioni tattoo e suadenti ricami dall’allure affascinante, perfetti per creare maliardi vedo e non vedo; lussuose trasparenze, poi, sono ideali per decollete, gonne e maniche, velature consapevoli della loro parvenza seducente.

Lo stesso dicasi per la ricerca di tessuti leggeri, per cui organza, raso e seta sostituiscono la solida presenza del mikado; e, in tema primaverile, non possono mancare espressioni floreali, inserti di pizzo e ricami ad hoc che rivaleggiano con pietre e cristalli sull’eburnea sfumatura, prediligento tanto il ton sur ton quanto il contrasto cromatico.

I primi caldi primaverili rispecchiano perfettamente la volontà di indossare abiti da sposa corti rispetto alle intramontabili soluzioni in lungo, dove si scroprono le gambe in favore di lunghezze diverse, sebbene la misura midi con gonna a ruota anni Cinquanta stia decretando un accattivante successo.

Al contempo, optando per un modello in lungo, la leggerezza dei tessuti sposa i tagli più scivolati, dolci carezze lungo la pelle, magari abbinati alla sensuale presenza di ardimentose scollature del decollete.

La primavera, inoltre, risveglia un dolce desiderio di seduzione, permettendo di eleggere il mermaid dress ai primi posti di una scelta di stagione: il taglio a sirena, infatti, propone una linea femminile e seducente, che omaggia la figura in tutta la sua essenza.

E che dire dei ball gown, vestiti da principessa? La primavera esprime un appassionato risveglio romantico, per cui non si possono tralasciare ampi abiti da ballo, volumi voluttuosi di gonne vaporose, in un trionfo principesco di tulle.

Ca va san dire: certamente la primavera è nell’aria…

Richiedi appuntamento