Il design e la classe della veletta nella collezione Divina Sposa 2016

La veletta da sposa è quell’accessorio per capelli che ha una propria luce glamour all’interno di tutte le tendenze bridal 2016: la sua connotazione stilistica può essere classica oppure originale e curiosa (come si è visto a mo’ di fazzoletto per la collezione 2016 Le Spose di Stefano Blandaleone).

La sua è un’allure ricercata e raffinata, costituita da tessuti morbidi e flessibili che ne serbano il mistero, essendo la stessa, per convenzione, con una lunghezza mai al di sotto del mento, coprendo al massimo bocca, naso e, per quelle più usuali, gli occhi.

Il 2016 ne vede la sua esaltazione, ma sempre in termini di nicchia, in quanto il velo da sposa rimane, naturalmente, in pole position.

La tradizione stilistica depone le basi nella classica veletta a rete, a cui si aggiungono le varianti di abbinamento, come la presenza di frizzanti cappellini, teneri boccioli, romantici fiocchi oppure eleganti cerchietti.

La veletta esprime la sua natura seducente quando è posta centralmente sulla testa per scendere a coprire il viso ad altezza occhi; allo stesso modo, la si può sfoggiare spostata lateralmente, con un’allure sofisticata, perfetta in presenza di un’acconciatura raccolta, soprattutto bassa.

Se si ricerca l’intemperanza vintage della stessa, un mood agli anni Ruggenti la vede indossata in avanti, con i tessuti componenti dalla maglia o più fitta o più larga.

Divina Sposa, seguendo delicati canoni di charme, per la sua collezione 2016 ne propone l’accezione classica e centrale, con maglia larga e pois, sormontata dalla vistosa applicazione di uno stilizzato fiocco dalle sfumature avorio o dorate.

Per una sua rivitazione più moderna, la veletta viene anche a trasformarsi in una maxi applicazione per capelli (perfetta per incorniciare l’intera acconciatura come una regale corona) oppure fissata con grande fiocco avorio annesso, per dominare turra la sommità della pettinatura da sposa.

 

Articoli Correlati:

Richiedi appuntamento