La scelta del tight per lo sposo 2014

Elegante ed immortale: il tight è la mise nuziale perfetta per lo sposo, che, nel giorno più bello, vuole brillare accanto alla sua amata dolce metà.

Chic e ricercato come pochi completi maschili possono definirsi, il tight si presta per cerimonie diurne (dal mattino fino alle 18 di sera, al massimo), come previsto dalle regole del Galateo.

Inoltre, sempre seguendo il Bon Ton, questo completo (della più impeccabile tradizione sartoriale) deve essere indossato anche dai parenti maschi, mentre il futuro marito accompagnerà all’altare la sposa vestita rigorosamente di bianco.

Il tight si evince composto da una giacca dalle famose due code (lunghe sul dietro) e che si rivela corta sul davanti, stretta da un solo bottone; nero od antracite sono i colori cardine.

La camicia è indiscutibilmente bianca, dal colletto rigido con punte ripiegate, mentre le maniche spuntano dalla giacca di almeno due centimetri (obbligatori i gemelli ai polsini).

Indispensabile il gilet (di seta o meno, che si dimostra a tono con il pantalone, ma può contenere sfumature di grigio).

I pantaloni (di lana grigia spinata) hanno un deciso taglio diritto, senza pinces e risvolti, dal cavallo alto; si abbinano alla tinta della giacca.

La calze sono obbligatoriamente lunghe e sottili (meglio se in seta, filo di scozia od anche cotone); nero e grigio scuro i colori da non discostarsi.

Le scarpe devono essere classiche e da cerimonia, di un nero liscio oppure di un vitello opaco.

E la cravatta? A differenza dei precedenti, qui si può giocare in più libertà, con una lucente tonalità d’argento od un immancabile grigio scuro; talvolta la si può sostituire con un Ascot, senza scordarsi l’impiego di una spilla raffinata.

Il look da tight nuziale è così completo? O no, mancano gli accessori adeguati, quali fiore all’occhiello, bretelle bianche, guanti in pelle di cervo (sul grigio), orologio da polso ed il curioso cappello a cilindro (nero o grigio), accompagnato dal bastone da passeggio (dal pregiato pomolo).

Per un 2014 tanto adorante del mood vintage, la scelta del tight si fa impellente (dato il ritorno di uno stile garbatamente dandy), ma gli stilisti hanno deciso di renderlo più moderno introducendo la variante meno formale del mezzo tight.

 

Richiedi appuntamento