I tattoo della sposa

Se si tratta di un disegno unico, un po’ di eleganti incisioni o un braccio pieno di opere d’arte, i tatuaggi sono abbastanza comuni, il che significa che appariranno benissimo su una sposa o uno sposo ogni tanto.

Decidere se coprire i tatuaggi nel giorno del matrimonio è molto personale. Alcuni tattoo, trovandosi in parti del corpo coperte, possono essere difficili da vedere per la natura di indossare un abito da sposa, eliminando totalmente la questione. Ma se sono sulle mani, le braccia, le spalle o la schiena, molti stili di abiti possono rivelarli e quindi si deve decidere se, come o quanto coprirli.

Se non si desidera nasconderli totalmente, si può optare per un vestito con dettagli di pizzo chiaro, come un back illusion o maniche ricamate. Il modello delicato non copre interamente, rendendo non totalmente invisibile il tattoo “incriminato”.

Se, invece, si vuole nascondere solo una parte di quel tatuaggio, si cerchi un disegno e un ricamo che copre l’area in questione, magari anche aggiungendo spessori evanescenti oppure maniche di design, senza tralasciare il fatto che la linea di cucito evita dettagli visibili in un tessuto che corrisponde al tono della pelle.

Non si dimentichino tecniche di make up camouflage, per nascondere un tatuaggio in posti difficili da raggiungere con un modello dagli elementi e dai dettagli ad hoc.

E se si amano i propri tatuaggi, allora bisogna sfoggiare un vestito nuziale che li sottolinei con dovuto rispetto: fanno parte del proprio stile ed estetica, così come l’abito da sposa dei propri sogni.

Richiedi appuntamento