Selfie e Wedding Reporter : il fotografo di nozze al tempo dei social

Ormai i Selfie hanno conquistato quasi ogni settore: come poteva esimersi il mondo del wedding?

Nel giorno più bello circolano foto su foto che vengono prontamente postate sui social e sui blog, rimpiazzando anche la figura professionale del fotografo.

Non molto in là nel tempo, si preferiva, magari, risparmiare su altre cose per l’allestimento del proprio matrimonio, ma il servizio fotografico si faceva intoccabile: i ricordi del giorno tanto atteso dovevano essere immortalati, per essere tramandati di genitori in figli.

Il web ed i social (ed internet in generale) hanno reso tutto più frenetico e quasi autonomo (basta una connessione, uno smartphone e l’app giusta…), che, quasi la figura del fotografo è diventata obsoleta (se proprio le foto non vengono bene, poi basta una bella photoscioppata…).

Più economico e divertente (con gli ospiti che si divertono ad immortalare ogni beneamato momento), il selfie ha il suo lato negativo della moneta, ossia che vengano fotografati e mostrati a mezzo mondo anche i momenti più imbarazzanti.

Per cui, come avere nozze social senza incapapre in situazioni poco piacevoli (se non addirittura compromettenti)? Ci ha pensato la catena alberghiera newyorkese “W Hotel”, la quale metterà a disposizione un esperto “social”.

Quest’ultimo ha il compito di twittare live i momenti salienti della cerimonia (non vorrete perdervi il fatidico sì, vero?), aggiornando, sempre, il wedding blog della coppia, mentre video, foto, immagini (dalla lista nozze alle bomboniere, dalla cerimonia al viaggio di nozze) saranno postate su Instagram, Pinterest e Vine.

E così, se prima era una figura solo freelance, ora arriva la professione specializzata di Wedding Reporter, che, assieme al Wedding Planner cercherà di rendere indimenticabile il matrimonio di ogni coppia…

Ah, la funzione “social” è alla modica cifra di circa tremila dollari….

 

Richiedi appuntamento