Come scegliere i guanti da sposa in base a tessuto, colore e, naturalmente, lunghezza

I guanti da sposa sono un ever green del look nuziale femminile, quel tocco in più che, sebbene le diverse stagioni di moda bridal, resiste sia in modo attuale sia in un’ottica vintage.

Oltre a completare l’outfit nuziale della sposa, i guanti svolgono la loro funzione, anche quando si arriva all’altare, in quanto, proprio in quel momento, vanno tolti (anche se senza dita) ed appoggiati di fianco al bouquet.

Difficile, altrimenti, avere un romantico scambio degli anelli in tutta il suo valore simbolico; essi vengono indossati di nuovo finita la cerimonia, proprio per non essere più sfilati; al contrario, in tempi moderni, sarebbe meglio toglierli al ricevimento quando si è seduti a tavola, proprio perché tutti possano ammirare la splendente fede nuziale della sposa.

Dopo questo breve riepilogo della tradizione e delle sue varianti, si faccia un passo indietro, per chiedersi, come scegliere i guanti da sposa ideali per il proprio giorno più bello?

Innanzitutto ne esiste una curiosa gamma eterogenea degli stessi, sia in termini di lunghezza sia parlando di tessuti e colori.

In quest’ultimo caso, nella maggior parte delle volte, sarebbe meglio scegliere guanti con lo stesso tessuto e la stessa tonalità dell’abito da sposa, per un abbinamento en pendant esclusivo.

Se da una parte spesso il tessuto dei guanti è di raso, pizzo e tulle (in inverno, si può optare benissimo per la lana…), la ricerca di un delicato contrasto cromatico si può avere scegliendo tenui sfumature pastello, soprattutto in rosa od azzurro; ma se si ha un animo esuberante e molto rock, allora il contrasto deve essere esaltante ed il nero è il colore azzeccato (magari combinando un raffinato bicolor black and white).

Passando alla lunghezza di cotanti accessori, essa è di solito la caratteristica dirimente di cernita: i classici guanti lunghi per eccellenza arrivano fino al gomito, oltre sono da considerarsi lunghissimi ed, in entrambi casi, una porzione del braccio deve essere libera in nome di abiti da sposa strapless o con spalline sottili o larghe (evitare maniche lunghe).

Una visione più fresca e contemporanea, poi, sta nei guantini corti, dallo stile glamour che, oltre al vestito da sposa classico, si abbinano anche a soluzioni più originali, magari in presenza di un capo nuziale colorato.

Insomma, le combinazioni possibili sono molte e sono tutte pronte a soddisfare esigenze e desideri di una trepidante futura sposa.

Richiedi appuntamento