La sposa ed il profumo

Marilyn Monroe dichiarava che a letto indossava solo Chanel N.5 e la stessa Coco Chanel diceva “Una donna dovrebbe indossare il proprio profumo ovunque le piacerebbe essere baciata”…

Queste storiche facezie, in qualche modo, riconducono alla sposa che si prepara al grande passo: dopo aver deciso la mise nuziale desiderata e gli accessori che la sottolineano, anche la scelta del profumo può rivelarsi intrigante, ma complessa.

Se si ha una propria fragranza preferita, allora non la si cambi nel giorno delle nozze; piuttosto il difficile avviene quando non si amino più di tanto i profumi…

Per non mettere in crisi l’olfatto, meglio partire da tre fragranze alla volta, cercando di mettere in contrapposizione, profumi floreali, fruttati, speziati, dolci e freschi, fino ad arrivare al proprio profumo…

A questo punto, con dei campioncini la futura, sposa ne proverà la consistenza ed il risultato per un giorno intero (meglio tener conto anche della stagione in cui sarà celebrato il matrimonio…).

Un’alternativa all’eau de toilette (classica od originale che sia…), comunque, rimane l’acqua profumata, più tenue e meno durevole.

E poi, nel grande giorno, una delicata spruzzata sui polsi, dietro le orecchie, sul collo e tra i seni aleggerà come una deliziosa nuvola attorno alla sposa…

Richiedi appuntamento