Una romantica proposta di matrimonio ad alta quota sopra Thiene e Vicenza (o quasi…)

Proposte di matrimonio da premio Nobel nel nostro territorio vicentino? Ci pensa Simone Maron di Caldogno con la sua incredibile dichiarazione alla fidanzata ufficiale Lisa Paulon.

Il futuro sposo, grazie alla complicità di una cinquantina di amici, ha realizzato una suggestiva proposta ad alta quota nei cieli vicentini, nonché sulla terraferma attraverso un finto atterraggio d’emergenza.

Maron, infatti, è istruttore di volo della scuola di volo “Aereopubblicità” di Thiene: per questo è riuscito a fingere un guasto che ha portato ad una romantica (e da brividi) trappola d’amore “ai danni” (per così dire) della sua amata Lisa.

Ecco, allora, che mercoledì pomeriggio 12 luglio, all’aeroporto Ferrarin di Thiene, il comandante Simone Maron, alla conduzione di un aereo Cessna, ha staccato dalla pista per compiere un giro in cielo in compagnia della futura sposa.

Il volo, però, è durato pochi minuti, perché è scattato il (falso) allarme di un guasto al carrello anteriore, con il dovuto rientro forzato all’aeroporto Ferrarin.

Quando il Cessna ha iniziato la manovra di atterraggio, sulla pista è apparso un striscione di 10 metri per 6 con la scritta “Vuoi sposarmi?”, mentre il controllore di volo, complice di romantica novella, ha ordinato a Simone di consegnare a Lisa l’anello, che, guarda caso, si trovava nel porta oggetti dell’ultraleggero.

All’atteraggio perfetto, sono seguite, verso le 19.30, le sirene dei mezzi antincendio dell’aeroporto, con un’emozionata Lisa accolta da una cinquantina di parenti e amici, coi quali, dopo essere usciti di sorpresa da un hangar vicino, si è festeggiato fino a tarda notte.

Un memento romantico in vista del giorno più bello dei coppia felice.

Richiedi appuntamento