Il porta bouquet per la sposa alla moda

E’ un oggetto decisamente particolare, che fa la sua comparsa da un passato lontano e che sembra farsi ardentemente desiderare dalle spose più al passo con le mode: in questo caso, si parla del porta bouquet da sposa.

Si è soliti ammirare gli steli di un bouquet intrecciati ed annodati a diversi materiali e tessuti, a seconda dei gusti e delle esigenze di una futura sposa.

Per cui, ecco, raso e seta traslucidi creare dei serici involucri delicati, sia dalle eburnee tonalità sia sfoderando altre accattivanti cromie, ma sempre en pendant col tema wedding scelto.

Allo stesso modo, la copertura può essere più minimal oppure più elaborata, dove non si lesina in pizzi, cristalli, perle, pietre etc. a creare squisiti e scintillanti dettagli gioiello, fino a trovare il mood che rispecchi fedelmente i desideri di una sposa per il giorno più bello.

Oltretutto, spesso si contemplano alternative che coprono solo parzialmente i gambi del bouquet, permettendo una presa sicura ma senza nasconderli totalmente: per una soluzione più bucolica, nell’intentobastano raffia e nastri, creanti una romantica composizione agreste.

Detto questo, il porta bouquet è un oggetto che sostituisce le idee precedenti: in esso, infatti, vengono inseriti gli steli dei fiori, creando una vera e propria portantina per il bouquet nuziale.

Usualmente, il porta bouquet, praticamente è un manico ad imbuto, che, per tradizione, è di metallo: o, meglio, è quasi esclusivamente d’argento, se si vuole riprende lo stile classico e dolcemente retrò della sua origine, che si fa risalire alla meta dell’Ottocento.

Nella sua accezione vintage, è un accessorio molto raffinato e, guarda caso, moderno, tornato ultimamento in auge per le future spose più glamour.

Il porta bouquet di oggi, oltre all’argento, è realizzato in materiali preziosi e ricercati, come smalti, argenti dorati, pietre dure, perle etc. ed è assai indicato per un matrimonio di sera…

Richiedi appuntamento