Il matrimonio civile di Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo

Primo sì civile tra i rampolli Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo: dopo diversi anni di fidanzamento, i due sono convolati a nozze con una cerimonia civile a Montecarlo, sabato 25 luglio 2015, oltretutto giorno del gala della Croce Rossa.

Lui, il 27enne nipote di Grace Kelly e Ranieri di Monaco, finalmente ha sposato la sua principessa, la giornalista pasionaria, quinta figlia di Carlo Borromeo e nipotina di Marta Marzotto.

I neo sposi sono una splendida coppia, dallo charme glamour importante: splendida Beatrice Borromeo, la quale ha indossato un modello firmato Valentino Haute couture, realizzato da Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli.

E’ un modello in chiffon di seta, non bianco, in questo caso, ma rosa pallido: la bella Beatrice ha sfoggiato per l’occasione guantini corti, chignon alto, nastrino attorno al collo ed un bouquet di fiori bianchi e spighe di grano.

La futura sposa è arrivata a bordo di una Bentley bianca (targata Monaco 0002), accanto al padre, per approdare ai giardini di Palazzo Grimaldi, location dell’evento.

Presenti una settantina di invitati, tra parenti ed amici: la madre della sposa Paola Marzotto e le sorelle Lavinia, Matilde e Isabella con figli e rispettivi mariti, ossia John Elkann, Antonio Von Fürstenberg e Ugo Brachetti Peretti; non potevano mancare la nonna Marta Marzotto, Charlotte Casiraghi con Gad Elmaleh e il figlio Raphael, il fratello maggiore Andrea con Tatiana Santo Domingo e Sasha, Alberto e Charlène con i gemelli Jacques e Gabriella, Carolina di Monaco e Fernanda Casiraghi, nonna dello sposo.

Tra gli invitati, ancora, i colleghi di Beatrice al “Fatto Quotidiano”, dal direttore Marco Travaglio ai giornalisti Peter Gomez ed Antonio Padellaro.

A celebrare il rito civile è stato Philippe Narmino, direttore dei servizi giudiziari del Principato e Ufficiale di Stato civile della famiglia Grimaldi.

I novelli sposi Pierre e Beatrice hanno poi festeggiato il gioioso matrimonio con un picnic (o cavagnetu) nei giardini di Palazzo Grimaldi.

Essendo una cerimonia intima, l’intera atmosfera aveva uno stile a metà tra il casual ed il formale, optando per una soluzione più easy, country ed un po’ radical chic

Alla prossima settimana, comunque, quando il loro matrimonio religioso sarà festeggiato l’1 agosto sul Lago Maggiore: si vocifera di all’incirca 600-700 invitati ed un abito da sposa firmato Giorgio Armani…

Intanto, felicitazioni agli sposi!!

Richiedi appuntamento