Un gruppo scelto di uomini giapponesi “sposano” personaggi anime in una cerimonia di nozze VR

Il Giappone è un posto estremamente normale per la vita quotidiana, ma per qualche ragione le norme sociali della cultura sono, per così dire, notevolmente elastiche: ecco, allora, che la realtà virtuale gioca un ruolo principale in una recente campagna di marketing per il prossimo sequel della serie sim Niizuma Lovely x Cation.

La trovata pubblicitaria, infatti, ha visto il matrimonio non legale tra un numero di uomini e le loro fidanzate virtuali, che interagiscono attraverso un auricolare HTC Vive.

Sviluppato dallo studio giapponese Hibiki Works, Niizuma Lovely x Cation permette di simulare la creazione di una relazione con una ragazza anime: mentre può sembrare ridicolo a qualcuno, il genere di simulazione sim ha un seguito serio in Giappone e la sua estensione in VR è solo logica.

Tra il 28 aprile e il 28 maggio, Hibiki Works ha iniziato a raccogliere applicazioni base dei giocatori per vedere chi avrebbe potuto sposare una delle tre spose brillanti: Yuki Isurugi, Aiko Kurihara e Nono Naruse; il 12 giugno i fortunati sposi hanno ricevuto una e-mail su come vestirsi e cosa portare per la loro grande giornata.

Alla presenza di un vero sacerdote, gli uomini scelti si sono uniti in matrimonio all’anime, il 30 giugno scorso: le nozze sono state celebrate privatamente, con una cerimonia della durata di 5 minuti l’una, naturalmente sigillate da un bacio virtuale.

Richiedi appuntamento