Cappotti, giacche, stole, pellicce : gli accessori che tengono al caldo una sposa d’inverno

Complice il freddo che in questi giorni sferza l’Italia (regalando anche più di qualche fiocco di neve…), non si può fare a meno di pensare agli accessori “caldi” per una sposa d’inverno.

Ci sono intriganti e soffici idee per cercare un accattivante tepore in un matrimonio nei mesi freddi, a partire dalla fonte di calore che il corpo del futuro marito può rivelarsi….

Ma se, purtroppo, questo non basta, allora si devono cercare soluzioni alternative (anche originali), a partire da stole e scaldacuore (sia in maglia che in lana) fino ad arrivare alla temerarietà rappresentata da maliziosi (ed inconsistenti) coprispalla in pizzo.

Per la sposa d’inverno un’idea chic (e piuttosto gettonata) è quella di indossare una pelliccia (raccomandata quella “eco”) sopra l’abito nuziale: si può scegliere una tonalità pendant col vestito (bianco ed avorio in primis), oppure giocare al contrasto con tinte strong quali blu e, perfino, il nero.

L’alternativa tradizionale è l’uso di giacche (manica lunga o tre quarti), il più delle volte confezionata con un tessuto da abbinarsi al modello indossato (seta, pizzo e raso sono i più richiesti…).

Se, poi, si è una sposa giovane, anticonformista ed un po’ sbarazzina, allora è necessario giocare con audaci combinazioni, magari grazie a maglioni e stole dalle nuances eccentriche e curiose decorazioni.

Siete grintose e dall’animo rock? Allora non potete che sfidare il gelo a colpi di chiodo in pelle nera, sotto cui si intraveda un etereo abito da sposa di fluttuante tulle (un’idea estrema, ma attraente dal punto di vista glamour e molto più adatta ad un rito civile).

Il freddo si rivela pungente? Un buon cappotto od una mantellina dallo stile retrò è una scelta saggia e bon ton, soprattutto se caratterizzata da tinte soft a partire dal classico bianco, per passare al beige ed al grigio.

Qual è l’inconveniente “modaiolo” a cui va incontro una sposa d’inverno?

Forse il non esagerare tanto da scadere nel kitchs ed ottenere non un effetto nuziale, quanto più sembrare una mascherata di Carnevale.

Ma un matrimonio sotto la neve si ammanta di un’atmosfera incantata, una magia tale che vale la pena di incappare in qualsiasi errore e di godersi appieno il giorno più bello con il proprio futuro sposo.

 

Richiedi appuntamento