La figura e la professione del Wedding Planner secondo Enzo Miccio

Enzo Miccio è il volto del wedding planner italiano (oltre che uno dei personaggi di punta di Real Time) e, mentre si prepara ad un nuovo format in stile “Randy: SOS Matrimonio”, si diletta a svelare i segreti per intraprendere la professione di organizzatore di matrimoni (e non solo).

In effetti nel tempo la figura storica dell’organizzatore nuziale si è evoluta in un’effigie factotum, che si occupa del giorno più bello altrui e del suo allestimento completo (agli sposi, poi, la tanto bramata luna di miele…).

Il lavoro del wedding planner si sta sempre più consolidando, dato il fatto, tra le altre cose, di essere un supporto agli sposi, negli stressanti impegni che precedono il matrimonio…

La sua professionalità gli permette di pianificare al meglio l’intero programma nuziale: location, menù, addobbi, l’abito da sposa e da sposo, il cake design etc., fino alla risoluzione dei problemi più ostici.

Secondo Miccio, comunque, avvalersi di questa professione significa avere conoscenze plurime in più settori, con una decisa conoscenza di argomenti, che vanno dalla moda alla storia ed all’arte, sia in concezioni teoriche che pratiche.

Inoltre è necessaria una certa predisposizione empatica verso il proprio entourage, ma anche verso i familiari (soprattutto la madre) della futura sposa…

In effetti, la situazione “esserci già passati” potrebbe diventare territorio di scontri, per cui servono calma, pazienza ed educazione, sottolineati da un garbato savoir faire.

Enzo Miccio non si contraddice e, alla fine, considera la professione di wedding planer “dinamica e stimolante”, grazie alla possibilità di incontrare più persone diverse, soprattutto coppie che stanno coronando il loro sogno d’amore.

 

Richiedi appuntamento