Le regole del Galateo wedding al tempo odierno

Un’interessante disamina dal sito Sposalicious, il quale propone come l’epoca moderna stia influenza la tradizione classica del Galateo: esso deve rispecchiare i tempi odierni, proponendo consigli in merito alle esigenze contemporanee del wedding.

In pratica, di Social abbinati al giorno più bello non si parlava anni fa, così come l’evoluzione di alcune pratiche tradizionali in merito, ad esempio, chi è tenuto a pagare.

Beh, oggi partiamo proprio da quest’ultima questione, che, secondo il Galateo della tradizione, vedrebbe in prima linea i genitori e parenti della sposa a pagare il ricevimento nuziale.

Ora, al contrario, si hanno diverse modalità, in cui, ad esempio, sono solo gli sposi a decidere, chiedendo un supporto morale ai genitori; allo stesso modo, le famiglie di entrambi gli sposi propendono per dividersi gli oneri a metà oppure pagare ognuno per i propri cari.

Insomma, la regola vigente della tradizione viene sicuramente meno, permettendo anche una maggiore flessibilità in merito: sempre in termini economici, la lista nozze non viene più contemplata come un obbligo e i regali in denaro non sono più un dogma da evitare.

In questi casi, vi è, poi, l’alternativa della lista vaggio, in cui una parte dei soldi va alla luna di miele, mentre il resto viene destinato dagli sposi rispetto alle necessità.

Il Galateo, ancora, crea le disposizioni elegati per il giorno del matrimonio, anche parlando di colori: se il bianco è ad uso esclusivo della sposa, gli invitati possono benissimo sfoggiare l’eleganza formale del nero, soprattutto per gli uomini e per cerimonie informali, ma glamour.

Il Galateo, però non sconta alcune linee guida senza tempo, ossia il divieto del colore per le mamme degli sposi, per i testimoni e per chiunque abbia un ruolo attivo nella cerimonia.

A tale proposito, pranzi di nozze luculliani e tavolate infinite di ospiti cedono il passo a cerimonie nuziali più intime, le quali, al contempo, prediligono un mood più easy e meno rigido, permettendo agli invitati, ad esempio, di sedersi dove preferiscono.

Infine, un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche moderne, l’impiego dei Social compreso: ecco, quindi, che il Galateo moderno non disdice la condivisione del proprio status su Facebook, Instagram etc.: in pratica, concede di comunicare, magari, il proprio fidanzamento (con tanto di anello), ma dopo averlo prima detto personalmente alle persone care più vicine.

Richiedi appuntamento