La coda di cavallo per l’acconciatura da sposa

Le acconciature da sposa 2014 hanno decretato la treccia come uno degli hairstyle più trendy per il giorno più bello. Ma se si nicchia un po’ sulla “braid mania”, un’alternativa facile, ma molto chic, resta la coda di cavallo.

Perfetta per sostituire classici e rigidi chignon, la coda è ideale per chi ha i capelli lunghi e cerca un’acconciatura alla moda, ma non troppo pretenziosa ed “ingessata”.

E’ una pettinatura che si abbina perfettamente ad un look fresco e giovane, soprattutto se c’è una netta ispirazione sia urban e minimal chic sia country chic e shabby chic, magari con qualche interessante incursione nello stile hippie.

La coda di cavallo è un’acconciatura da sposa molto versatile: infatti può essere alta o bassa, centrale, decentrata o laterale, più o meno morbida, più o meno elaborata a seconda del look cercato.

Fermagli ed applicazioni per i capelli la arrichiscono di integerrimi bagliori preziosi o delicati luccichii (cristalli e strass in primis) a rischiarare la chioma; teneri boccioli, fiorellini di campo o perle iridescenti, poi, non fanno altro che aumentare il fascino della “ponytail”.

Per avere un’idea di alcune acconciature, la coda può essere legata alta centrale o bassa laterale, lasciando libere morbide ciocche di capelli, al naturale oppure arricciandole in deliziosi boccoli.

E per la sposa che non vuole rinunciare alla treccia, quest’ultima può creare un’aggraziata coroncina attorno al capo, mentre la lunghezza della chioma si può raccogliere in una bassa coda laterale o centrale.

 

Richiedi appuntamento