Lo sposo di Carlo Pignatelli : un fascinoso “dandy” senza tempo per il 2014

Carlo Pignatelli non delude mai e realizza (made in Italy) una collezione speciale di abiti da sposo e da cerimonia per il 2014.

Come per la linea femminile, il tema centrale gira attorno al vintage con eclettici tocchi cinematografici in stile “grande Gatsby”: è un’omaggio all’ Hollywood degli anno d’oro.

Lo sposo si rivela raffinato, elegante, chic e, piuttosto, “dandy”: l’aura che Carlo Pignatelli gli regala è austera e tenebrosa, tanto che le creazioni si appropriano di un rigore d’altri tempi.

Il tutto viene evidenziato dalla notevole maestria della maison nel caratterizzare al meglio i dettagli, in modo tale da sottolineare e particoleggiare le linee pulite e semplici dei modelli.

La collezione 2014 si avvale di numerosi capi in stile “mezzo tight”, in cui si alternano il look da “bravo ragazzo” (quasi da sembrare uno studente inglese al suo primo giorno di college), alla figura del misterioso rubacuori, che con il suo incidere sicuro farà breccia in molti animi femminili.

Non manca l’abito da cerimonia classico, dal taglio ineccepibilmente sartoriale, che permette di giocare al meglio con le sfumature, come i ricami in pietre preziose dei blazer ed i pizzi che da essi fuoriescono: l’effetto è decisamente suntuoso, con un retrogusto mediorientale molto accattivante.

L’amore per i dettagli si scorge nella scelta degli accessori, a partire dalle cravatte di seta, che nelle gran parte della collezione si presentano in un impeccabile nero lucente e vengono fermate da estrosi spilloni retrò; bombette, pagliette bottoni decorativi e la presenza, o meno, di bouttoniere non fanno altro che confermare quanto detto finora.

Il colore predominante è sicuramente il nero, tanto da contrapporsi alla “candida purezza” della sposa e del matrimonio in generale: ma Carlo Pignatelli stupisce ancora, presentando dei modelli che brillano in bianco, contraddistinti da maestosi revers in broccato.

E se sì è indecisi tra l’antitesi chiara e scura della linea maschile, allora qui ci viene in aiuto lo spezzato: reinterpretato in maniera molto cinematografica, il look che ne consegue è quello di un’adorabile mascalzone dei tempi passati: la sovrapposizione della giacca bianca sul completo nero è decisamente sofisticata, molto vintage ed indubitabilmente senza tempo.

Carlo Pignatelli firma una collezione maschile da cerimonia che è la massima espressione di un 2014 votato ai dettami della moda del passato…sembra di poter rivivere (in chiave moderna) il fascino distinto e da “simpatica canaglia” di un Clarke Gable all’apice del suo successo.

Richiedi appuntamento