Lingerie da sposa : la capsule collection Suite firmata dalla wedding planner Anna Frascisco

La wedding planner Anna Frascisco firma l’eleganza accattivante dei colori per la lingerie da sposa: la capsule collection Suite propone l’alternativa cromatica alla tradizione del bianco.

Le nuance in bianco, crema e grigio perla si accompagnano alla seduzione di tonalità fresche ed importanti, talvolta dall’accesa e passionale variante fluo.

Sottovesti, baby-doll, pigiami e kimono per le prime notti di nozze si colorano dei toni del rosa e dell’azzurro, senza tralasciare l’esaltazione della seta purissima in verde, giallo, fucsia ed arancione.

Sono tutti capi esclusivamente Made in Italy, con un particolare interesse per il kimono, che rivela tutta la sua versatilità da seducente pezzo di lingerie a mood prezioso per un look ready-to-wear.

Spanx : la prima collezione di lingerie shape da sposa

La lingerie shape, che modella la silhouette per armonizzarla, si rivela un alleato importante quando si è alla ricerca di un abito che calzi a pennello, soprattutto per quanto riguarda il vestito dei sogni per il proprio giorno più bello.

L’intimo shape può essere davvero magico, quindi: l’aspetto negativo sta nella poca scelta dei modelli dello stesso, con poca fantasia anche per quanto riguarda le nuance di riferimento.

Spanx, allora, ha appena lanciato una gamma di lingerie da sposa che si rivela fin troppo accattivante per essere indossata un solo giorno, anche se espressamente importante come il matrimonio.

La maison ha appena rilasciato la sua prima collezione da sposa, formata da quattro pezzi, a partire da body, reggiseno e pant a vita alta o media; sono disponibili in nero, bianco, rosa e grigio chiaro.

Sono capi a maglia graduata che non trasformano la silhouette con una singola opzione, ma si adattano alla propria figura, modellandola in modo naturale.

Sara Blakely, fondatrice di Spanx, in un comunicato: “Le donne, soprattutto le spose e damigelle, hanno richiesto un prodotto da portare nel loro giorno speciale e che esso fosse versatile ed efficace”.

Il risultato? Sebbene disegnata per il grande giorno, la collezione di lingerie da sposa Spanx si rivela perfetta per ogni momento speciale da vivere.

La giarrettiera da sposa protagonista delle tendenze glam moderne

E’ annoverata tra i capi di lingerie da sposa, ha sempre avuto il suo appeal, ma è ritornata in auge strenuamente negli ultimi tempi: oggi ci riferiamo alla giarrettiera.

Nell’outfit nuziale moderno, la sua collocazione come imtimo si è rivelata gustosamente divertente, in quanto, non facente funzione di reggere effettivamente calze o collant, la sua seducente presenza si esplica in maniera curiosa, anzi goliardica.

Infatti, i matrimoni odierni non mancano di scherzi ai novelli sposi, nonché di immancabili lanci portafortuna, che, oltre all’ambito bouquet della sposa, seppure in maniera minore, prevedono quelli della giarrettiera agli uomini, proprio per vedere chi di loro sarà il prossimo al fatidico passo

In molti casi, però, si preferisce l’alternativa, ossia che sia proprio il marito a sfilarla alla sua neo mogliettina (ecco, in questo caso, è meglio indossarlo poco sopra il ginocchio).

Insomma, in un modo o nell’altro, la nostra giarrettiera da sposa compare ed è per questo che sta diventando protagonista di nuovi design ed interpretazioni stilistiche da parte delle maison.

Per il giorno più bello, è una profusione di bianco, avorio o cipria, con qualche alternativa in un delicato celeste pastello: ma ciò che non manca è un dettaglio, solitamente un fiocchetto, di colore blu, proprio per rispondere alla tradizione nuziale del “something blue”.

Per quanto riguarda i trend più moderni, la giarrettiera non è più solo una fascia in pizzo elestico, ma si è trasformata in un capo di design, in cui ammirare, oltre agli inserti in pizzo, un tripudio di applicazioni floreali, perline, cristall Swarovski e jais.

Infine, in sfumature importanti di rosa e fucsia, è tornato di moda indossare la giarrettiera anche per festeggiare l’addio al nubilato con le amiche…

La nuova lingerie sposa Yamamay autunno – inverno 2016 – 2017

Nel nuovo catalogo Yamamay per l’autunno-inverno 2016-2017, è presente la nuova capsule collection di lingerie da sposa, proprio in merito alla stagione Fall Winter.

Deliziosi completini abbinano reggiseni classici, strapless o bustier con altrettante versioni di slip, dalla culotte ai perizomi.

Essendo l’intimo per il giorno più bello, nonché la notte, non mancano vestagli kimono, top e chemise, in un connubio di impalpabili tessuti come, pizzo e raso.

C’è un tocco di stile orientaleggiante, un’allure esotica che si coordina alla perfezione con la scelta del totally white.

La candida tradizione, quindi, non può mancare anche per la giarrettiera, che, per buon auspicio, ha il suo squisito fiocchetto blu.

Yamamay Fall Winter 2016-2017 è una collezione romantica di lingerie da sposa, un trionfo di pizzi e merletti che sottolineano uno charme senza tempo, ideale per essere abbinato a qualsiasi modello di abito nuziale.

La lingerie da sposa ed il sondaggio sulle “quotidiane” abitudini delle donne americane

Nella lista delle “cose da fare” per il vostro giorno più bello, vi è una voce dedicata alla lingerie da sposa, proprio per trovare quel completino e quei coordinati tanto per la giornata quanto per la notte di nozze.

In previsione di questa cernita, Rigby & Peller, maison che si occupa di lingerie, ha, recentemente, intervistato le donne americane in merito al loro intimo, alle esigenze ed ai comportamenti inerenti ad esso.

Secondo il sondaggio, la maggior parte delle donne hanno solo tre reggiseni che indossano in rotazione, uno dei quali è considerato un “vecchio e fedele capo” e che il 67 per cento delle donne ammette di indossare quasi ogni giorno.

Inoltre, il 30 per cento delle donne ha ammesso di possedere un reggiseno da oltre 10 anni, ossia, in pratica, per un lasso di tempo che si può riassumere in sei Olimpiadi (estate e inverno, naturalmente), tutta la saga di Twilight, il Royal Wedding e così via.

Proprio basandosi sulla necessità di trovvare il giusto corredo di lingerie nuziale, i risultati ottenuti, dal sondaggio sulla quotidianità, hanno sbaragliato le certezze dell’atelier suddetto.

Sicuramente, però, è doveroso tener conto che, una volta scoperto il reggiseno miracoloso (che si adatta alla perfezione, facendo apparire tutti i vestti un sogno di tessuto, donando, quindi, una maggior fiducia intrinseca…) è difficile lasciarlo andare.

Ma quando si tratta del gionro più bello, la ricerca inerente dev’essere minuziosa, magari trovando altri completini assolutamente “miracolosi”, per un evento così importante, riuscendo a far risaltare al meglio la bellezza di un abito da sposa.

La lingerie da sposa nel settore wedding

La lingerie da sposa si rivela un business di punta del settore wedding: un importante giro d’affari per trovare l’intimo ideale da indossare sotto l’abito da sposa tanto desiderato.

In effetti, i capi di lingerie si devono dimostrare all’altezza del giorno più bello, per cui, oltre che comodi, devono aver un certo appeal sensuale.

Negli atelier di abiti da sposa, quindi, si stagliano candide scelte di completini in bianco, accostati ad altre tenui nuance di rosa ed avorio, per rispondere alle esigenze ed agli abbinamenti con i diversi modelli dei vestiti nuziali.

A questo, comunque, si aggiunge la capacità di soddisfare gli eterogenei gusti delle future sposine, permettendo di scegliere tra un’ampia distesa di differenti tipologie di slip e reggiseni, dalle culotte ai perizomi, dai ferretti ai push up.

Allo stesso tempo, non mancano intimo fasciante, babydoll, guepiere, reggicalze e giarrettiere, con un tocco di blu, proprio come vuole la tradizione; non si tralascia nemmeno la lingerie da notte, capi ricamati in pizzo e seta, in nome di sottovesti, pigiamini e vestaglie.

Infine, la lingerie da sposa dev’essere scelta, come visto, anche per comfort, senza stringere troppo e sentendosi a proprio agio indossandola: non deve venir meno neanche la necessità di un intimo che non segni, proprio per non essere visibile sotto l’abito dei sogni.

Lingerie da sposa : la scelta delle calze per il giorno più bello

Gli accessori da sposa sono quel tocco di splendida amenità, che completa il proprio outfit per il giorno più bello ed è per questo che, al pari dell’abito desi sogni, devono essere scelti con tanta cura, anche in merito ai minimi dettagli.

Tra questi trova un discorso coinvolgente l’argomento dedicato alle calze da sposa, che lo stesso galateo wedding indica come indispensabili nel giorno del matrimonio, collant od autorreggenti che siano.

Le calze da sposa sono molto più che un accessorio di lingerie: le stesse regole del bon ton le consigliano (se non ordinano) vivamente velate e nei classici 20 den.

In pratica, però, la scelta delle stesse dipende da diversi fattori, primo tra tutti l’abito da sposa che si vuole indossare: se esso risulta aderente, con linee che seguono e disegnano la figura, allora è meglio indossare un paio di collant invisibile, velato e senza cuciture, massimo 15 den, magari con un accenno di pizzo ricamato in vita.

In presenza di un ampio modello nuziale, come un vestito da ballo, oppure sfoggiando con tessuti carezzevoli, per nulla aderenti, si può optare per le calze autoreggenti, le quali evitano il fastidio dell’elastico in vita, soprattutto quando la gonna si apre ampia.

In questo caso, una seducente balza in pizzo avvolge ed aderisce alla coscia senza dare fastidio oppure stringere: le autoreggenti possono essere disponibili in diverse colorazioni, dove il must sono le tonalità naturale, bianco ed avorio, ideali per abbinarsi agli altri capi di intimo da sposa.

Infine, se non si è abituate alle autoreggenti, ma non si vogliono indossare collant, l’alternativa sta nella seduzione di reggicalze e calze abbinate, anch’esse con una deliziosa balza in pizzo; e si possono coordinare ed agganciare a capi seducenti e sensuali come, appunto, il reggicalze, bustier e così via,

Insomma, in fatto di lingerie da sposa, anche la scelta delle calze per il giorno più bello si rivela squisitamente cruciale.

Lo charme dell’essenziale nella bridal capsule collection di lingerie by Sleeper

Sleeper, così battezzata dalla famosa Franca Sozzani, è una giovane maison ucraina di lingerie, creata da Kate Zubarieva e Asya Varetsa.

Per la prima volta, il brand ha ideato una capsule colletion dedicata al settore wedding, con capi di intimo per la sposa, ossia sottovesti, slipdress e pigiami…

Infatti, tralasciando la lingerie da abbinare all’abito da sposa, la maison si è cimentata in un intimo da notte, giocando con uno stile dolce ed essenziale.

In effetti, il mood minimal comprende un’eleganza pura e semplice senza sbandierare fronzoli, orpelli, corsetti, pizzi o trasparenze maliziose.

Sleeper propone una prima notte di nozze dolce e naturale, per così dire, senza stravolgere l’io romantico di una novella sposa e trasformandola in una femme fatale, dal detto al fatto.

Ogni capo di lingerie presenta una geometria lineare e delicata, in cui la seduzione è nell’intrinseca bellezza di una sposa, anche in un pigiama dal taglio maschile.

 

Lingerie da sposa : i consigli della wedding planner Giorgia Fantin Borghi

Anche la lingerie da sposa ha un proprio “codice di abbigliamento”, con l’intimo nuziale ad assumere un ruolo da protagonista nella vestizione per il giorno più bello.

A tale proposito, vi sono alcuni ideali consigli della wedding planner Giorgia Fantin Borghi, la quale è un’esperta tanto di stile quanto di buone maniere, leitmotiv di un momento così importante per la futura sposa.

Allo stesso modo, lei stessa insegna che un ottimo completino di intimo può giocare a proprio favore, sostenendo, appiattendo oppure regalando una taglia in più, oltretutto senza essere notato…

Insomma, una piccola assicurazione per sottolineare e mettere in risalto al meglio l’abito da sposa dei sogni, senza rinunciare ad un tocco di seduzione coadiuvato da un accattvante comfort.

Giorgia Fantin Borghi, in merito a questo, consiglia di provare debitamente l’intimo nuziale con il vestito da sposa, sia per rendere il tutto perfetto, in vista del giorno del matrimonio, sia per far attenzione ad ogni piccolo particolare e dettaglio, che può sfuggire nella prima prova della lingerie.

Infatti, vi possono essere pizzi, fiocchi, nastrini o spalline lavorate che da soli sono semplicemente spendidi, ma che, abbinati al vestito da sposa, possono tramutarsi in un incubo di inadeguata alchimia tra i due.

Infine, un consiglio prezioso dalla famosa wedding planner: per mantenere fermo il reggiseno, bastano due micro cuciture strategicamente impiegate al posto giusto, fatte con l’abito da sposa indossato.

Lingerie sposa Haute Couture con la nuova collezione Penrose 2016

Un accattivante connubio di tradizione e fascino della seduzione per la nuova collezione 2016 di lingerie da sposa firmata Penrose: l’intimo nuziale si ammanta di un quid sensuale, ma sempre nello stile esclusivo e sofisticato della maison.

Ecco, quindi, che si ammira una numerosa gamma di capi di lingerie sposa, dall’accento raffinato e romantico, a cui aggiungere il tocco di una ricercata passionalità, che esalta la naturale bellezza femminile, senza caricare di fastidiose sovrastrutture, ma solo implementando la sapiente abilità artigianale e sartoriale dell’atelier Penrose.

Tecniche stilistiche d’avanguardia, infatti, omaggiano la serica parvenza di seta, raso e tulle, ideale per creare trasparenze ammaliatrici, che, in un intrigante gioco di vedo e non vedo, rivelano senza rivelare.

Con queste gustose premesse, si contemplano splendidi completini, body e guepiere, anche dall’intento shape per modellare con garbo le curve della silhouette femminile.

I completi di intimo stessi si dilettono con più combinazioni, abbinando strategicamente slip, brasiliane e culotte con reggiseni di diversa tipologia, dall’utile modello strapless (per un abito da sposa senza spalline) ai dinamici balconcini, push up soprattutto.

La nuova collezione si completa, poi, con bustier, autoreggenti, negligé, sottovesti e vestaglie, dall’allure impalpabile, come una languida carezza lungo la pelle.

Bianco ed avorio sono le nuance cardine, le medesime che caratterizzano il ton sur ton di effetti mesh e soavi ricami; al contempo, non mancano tonalità carne ed oro oppure scintillanti scritte argentee “Just Married”, per uno charme seduttivo originale e deliziosamente peccaminoso.

Penrose è l’haute couture della lingerie da sposa, confermato anche da questi nuovi capi di intimo 2016, in cui emerge l’elevata fattura e l’eccellente qualità, mescolate ad un talento ed ad un’audacia stilistiche pragmatiche, sempre al passo con i trend più innovativi del settore.

Richiedi appuntamento