Rose e bouquet da sposa : cosa simboleggiano i diversi colori

Quando si pensa ad un bouquet da sposa, il pensiero corre subito alle rose, soprattutto a teneri boccioli dai petali setosi e polposi, ideali per determinare l’allure romantica del giorno più bello.

Passano anni e decenni, con le mode e le tendenze che si avvicendano ad un ritmo encomiabile, ma la rosa resta in pole position quando si parla del perfetto bouquet da sposa: un classico senza tempo, quindi.

E’ pur vero che le rose non sono affatto uguali tra loro, soprattutto a partire dal loro colore diverso ed a cui si abbina un particolare significato, una dolce tenerezza per un momento così importante.

Il bouquet da sposa per eccellenza vede le rose bianche tra le prime scelte, la cui innocente e delicata essenza è, guarda caso, associata ad un concetto di candore, lealtà e purezza.

Le rose rosse, sia per un bouquet intero sia per intevallare una forte tonalità ad altre tenere sfumature, sono il simbolo della passione, focosa ed estemporanea, come l’amore eterno di cui sono portatrici di significato.

Romantiche, eleganti, quasi timide, le rose rosa (si perdoni il dovuto gioco di parole…) esprimono un’evanescente dolcezza, simboleggiando, parimenti, tenerezza, felicità, gratitudine.

Le rose gialle, pur significando gelosia, regalo un tocco solare al bouquet, ma possono essere sostituite dalla variante arancione, simbolo molto energico.

Ancora, le rose fucsia-viola portano il significato di unione e serenità, che si sposa benissimo con il giorno delle nozze; resta la variante in blu, la quanle è ottenuta artificialmente, ma, con il tempo, ha preso a simboleggiare la fiducia, l’onestà, la fede…

Le rose blu, nel medesimo modo, hanno un particolare fascino misterioso, con cui è possibile giocare in diversi abbinamenti floreali.

Le rose, insomma, nei loro differenti colori, sono il fiore nuziale più versatile, permettendo di realizzare bouquet da sposa in tinta od in contrasto con l’abito oppure che rispecchi il tema matrimoniale scelto e così via: ciò che simboleggiano è una curiosità della tradizione, ma, come spesso si ribadisce, sono i futuri sposi a decidere per il loro giorno più bello, qualunque cosa essi vogliano, anche in barba agli usi e costumi.

Spighe di grano per il bouquet da sposa

Molto spesso, i bouquet da sposa combinano la freschezza dei fiori con l’algida parvenza di eleganti spighe di grano: questo perché esse rappresentano la terra stessa ed un’idea di prospera fertilità.

La tradizione, poi, racconta come la spiga di grano sia un simbolo di buon auspicio: lo sposo, infatti, alla fine del rito, dovrebbe donarla alla sua amata sposa,

Tutto ciò rappresenta un’accattivante analogia dove, come la terra arata germoglia e dà i suoi frutti dopo avervi seminato chicchi di grano, così il compito di creare, proteggere e perpetuare la vita viene affidato alla donna con il matrimonio.

Dopo questa breve parentesi di “fertile” spiegazione, si può benissimo dire che le spighe di grano coinvolgono un tocco originale per il proprio bouquet, anche a seconda dei propri gusti e desideri.

Solitamente, si tende ad abbinarle a girasoli o gerbere dai colori caldi e forti, proponendo uno stile molto bucolico, agreste e, talvolta, bohemien.

Allo stesso modo, le spighe di grano possono essere comunue abbinate ad altre scelte floreali, come rose, peonie o margherite, sempre a seconda di che tipo di sposa o di matrimonio si voglia presentare.

Ma qualunque sia l’abbinamento floreale desiderato, la spiga di grano ha il potere di illuminare qualsiasi composizione, soprattutto in presenza di tonalità romanticamente accese.

Girasoli e bouquet da sposa

Un bouquet da sposa che richiami il caldo e la luminosità delle giornate estive è sicuramente quello realizzato con dei romantici girasoli: un bouquet d’estate ideale, insomma…

E’ un fiore dall’avvenenza rustica e decisa, che, spesso, per il bouquet da sposa, viene abbinato ad involucri in juta ed abbelliti da rafia: questo non significa che, per ottenere un risultato più delicato, non si possa arricchirlo di applicazioni in perle e piume o fluenti nastri di raso (tenendo, comunque, conto, dei colori dell’abito da sposa, del tema nuziale etc.).

La bellezza solare del girasole lo rende delizioso sia per matrimoni boho e rustico chic, ma, soprattutto, country: in caso di cerimonie più informali, si possono abbinare calde e romantiche gerbere.

In presenza di un matrimonio chic, ancora, si può puntare ad un bouquet da sposa di girasoli e rose od orchidee bianche; un quid originale è l’abbinamento con ortensie verdi o bianche, optando, invece, per un effetto dolcemente bucolico, quando si impiegano graziose peonie dalle tenui sfumature.

Se non si è intenzionate a dirigersi verso un bouquet da sposa prevalentemente di girasoli, quest’ultimi, al contrario, possono rappresentare quell’incantevole tocco d originalità che contraddistingue anche lo stile più classico.

I girasoli, infine, hanno un’altra peculiare caratteristica, ossia la loro forma grande che permette di creare bounquet da sposa rotondi e compatti.

Tulipani rossi e bouquet da sposa

Siete alla ricerca di un bouquet da sposa originale e dal significato inequivocabilmente romantico? Un’idea curiosa è quella di un mazzo di tulipani rossi…

Un bouquet così composto è perfetto per una sposa che voglia osare, mantenendo una giusta allure di tenerezza.

In primo luogo, è una scelta audace, soprattutto per quanto riguarda gli abbinamenti con l’abito da sposa o con tutto l’outfit nuziale sfoggiato: a meno che non si decida per un vestito rosso, i tulipani del medesimo coloregiocano con il contrasto, indiscutibilmente.

Il risultato finale è sicuramente unico e non classico, ma questo desiderio di osare un po’, viene subito mitigato dalla simbologia del fiore.

Il tulipano rosso, infatti, rappresenta una vera e propria dichiarazione d’amore, anzi, meglio, simboleggia l’amore onesto, eterno e disinteressato.

Insomma, sebbene il ruolo di indiscusso romanticismo del bouquet da sposa vede le rose in pole position, il tulipano rosso, in realtà, ha un linguaggio che si avvicina molto di più all’importanza del giorno più bello.

E voi, future sposine, siete tentate da audacia stilistica di questo genere, in fin dei conti, molto tenera?

Piume e bouquet da sposa : idee per un abbinamento accattivante ed originale

Talvolta eccentriche, spesso abbinate a contesti esagerati, troppo “spumose”, le piume, in realtà, possiedono un’anima delicata, che, senza esasperarle in quantità, può rendere unico ed originale anche uno dei simboli wedding per eccellenza, ossia il bouquet da sposa.

L’impiego delle piume, in questo caso, si avvale di uno stile elegante e glamour, che ripropone i fasti vintage della vecchia Hollywood.

Gli abbinamenti possono essere diversi: dai toni più soft, con alcune piumette a caratterizzare teneri boccioli, passando via via per composizioni più elaborate, fino ad intraprendere bouquet sfarzosi e che decisamente non possono passare inosservati (come, ad esempio, in presenza di colorate piume di pavone).

Allo stesso modo, i colori coordinati possono rivelarsi tenui e soffusi oppure si può optare per tonalità briose e sgargianti, sottolinenado con enfasi un proclamato mood vintage.

La difficoltà di utilizzare piume è quella di non eccedere troppo e, dagli accenni glamour, planare direttamente su risultati fin troppo trash: quindi, un po’ attenzione in questo non guasta, proprio per ottenere un bouquet da sposa dall’effetto romanticamente originale e sofisticato assicurato.

Composizione monofiore con l’one flower bridal bouquet 2015

Tra le curiose tendenze del 2015 in fatto di bouquet da sposa, l’one flower bridal bouquet si merita una menzione particolare.

Lasciati da parte intrecci elaborati, abbinamenti laboriosi, talvolta prionti a sfociare in risultati fin troppo esasperati per grandezza e vistosità, il monofiore si pone in antitesi a tutto questo.

Come si comprende dal nome, è un bouquet da sposa interamente realizzato con un solo fiore, grande ed importante: uno stile essenziale ed elegante, ma anche molto originale.

Ecco, allora, una grossa margherita, un’enorme calla, una voluttuosa peonia, un allegro girasole e così via a dar vita a creazioni floreali interessanti, mentre un gambo lungo e decorato (personalizzabilie con un nastro, un filo di perle etc.) completa la romantica composizione.

L’one flower bridal bouquet, in effetti, si rivela un’alternativa fresca e spigliato alla tradizione, perfetta per una cerimonia minimalista ma anche per eventi più formali, con quel suo carattere così chic e glamour, sia in tinta unita sia screziato da dolci sfumature….

COME VALORIZZARE L’ AUTO DEGLI SPOSI

Stile, eleganza ed essenzialità: parola di Gianna de Il Fiore

Carrozza? Bicicletta? Sidecar? Moto? Se non siete sposi fiabeschi, sportivi o centauri nell’animo, per il giorno delle vostre nozze sceglierete un’auto, d’epoca o sportiva, che non è solo il mezzo per spostarsi dal luogo della cerimonia a quello del ricevimento, ma oggi è considerata anche una “location” per le foto del matrimonio. Quindi la scelta è piuttosto impegnativa! Una volta decisa l’auto, che molto spesso viene tenuta nascosta allo sposo fino al giorno del matrimonio, è giunto il momento di pensare al suo allestimento e chi più di una fiorista d’esperienza come Gianna Sanmartin, floral design de Il Fiore di Cornedo Vicentino, può parlarcene? I fiori hanno lo scopo di impreziosire l’auto seguendo lo stile e i colori scelti dagli sposi per l’intera cerimonia; l’auto non deve risultare troppo sfarzosa ma deve esaltare gli sposi dando quel tocco in più! Attenzione al colore dell’auto che deve sposarsi perfettamente con il colore dei fiori.

“Diamo spazio alla creatività tanto che qualsiasi fiore può essere usato per allestire l’auto purché sia in sintonia con essa in termini di colore ma anche e soprattutto in termini di stile: se ad esempio il ricevimento si terrà in campagna, un bel maggiolino decapottabile allestito con fiori campestri sulla ruota posteriore può essere un’ottima soluzione.

Su un’auto d’epoca invece la lavorazione sarà romantica e un pò retrò. Certo è – prosegue Gianna – che effetti scenici ed elementi decorativi abbinati ai fiori renderanno esclusive sia auto moderne che auto d’epoca: il segreto del mio lavoro sta nel saper valorizzare l’auto e la coppia di sposi, con creatività ed esperienza, senza eccedere.

Nulla viene lasciato al caso. Tutti gli elementi floreali devono essere abbinati in primis con il bouquet della sposa, il corsage, i centrotavola del ricevimento e anche l’allestimento in chiesa, per ottenere un risultato più armonioso possibile. Unica particolare attenzione: i fiori devono resistere al caldo che inevitabilmente la macchina e il sole emettono, quindi consiglio a tutti i futuri sposi di evitare ortensie o fiori che sono un pò più delicati.”

Foto e testo by
Il Fiore Di Cornedo

Richiedi appuntamento