Cappello a cilindro per lo sposo del 2014 ?

Uno sposo incoraggiato all’eleganza, raffinata e sciolta: queste sono le percezioni per il fashion groom 2014, soprattutto quando evolvono ad istruire un perfetto gentleman dalle ottime maniere, ma non ingessato e rigido.

E così si rispolvera, rendendola più contemporanea, la figura del dandy, non più vecchio stile, ma del tutto rinnovato per i futuri sposi del 2014.

Quindi sì a tight (e mezzo tight), completi e smoking, adducendo dettagli e particolari che, invece di stridere con lo stile in sé, ne esaltano l’essenza (per esempio, giocando con la fantasia della cravatta o del papillon…)..

Sicuramente, al cospetto di una cerimonia diurna piuttosto formale, ad accompagnare il tight (od il completo adatto), non può mancare il cappello, accessorio che completa un look nuziale raffinato e molto glamour.

Una scelta che comporta un deciso portamento di classe, mentre esperti della sartorialità maschile decretano la presenza o meno di questo “dettaglio”.

La tuba od il cilindro si presta sia ad una classica tradizione,  che ad un’originale reinterpretazione, magari dello stesso indiscusso stile di Fred Astaire….

Riscoperto dai famosi brand della moda Bridal-Groom, il cilindro lo si può trovare in versioni più moderne, sia per quanto riguarda la forma, sia per i colori (osando, magari, spezzare il completo nuziale, fonte di argomento…).

Comunque è più facile che un cammello passi per la cruna dell’ago….

O meglio, che una sposa indossi veletta e cappello, che uno sposo porti il cilindro, ma tutto sta nel sentirsi a proprio agio e rimirare bene l’immagine allo specchio, proprio per assicurarsi che questo accessorio non si riveli una nota stonata…

Lo sposo, poi, deve ricordarsi di togliersi il cappello in chiesa, per poi indossarlo di nuovo per le fotografie ed i momenti easy del ricevimento….

E se il cilindro provoca reazioni poco convinte, allora che dire dell’aggiunta del bastone, a completare l’immaginario?

Richiedi appuntamento