Tiara e diadema da sposa : i trend 2018

Cenerentola, Biancaneve, La Bella Addormentata: diademi e tiare sono l’accessorio imprescindibile per tutte le principesse: così, per il giorno più bello, immaginiamo già la nostra coroncina ricoperta di strass e glitter a risplendere tra i capelli in modo stupendo.

E per il 2018, tiare, diademi e coroncine da sposa non sono da meno, perfette per omaggiare la principessa protagonista del grande giorno.

In effetti, quando si parla di “corona”, associamo la parola a molte cose e, in primo luogo, pensiamo alle principesse Disney: che ne dite di Cenerentola al ballo del principe con il suo scintillante diadema?

Sicuramente, quando parliamo di tiare e diademi, il diadema come lo immaginiamo deve brillare: per questo, spesso, lo definiamo un accessorio costoso, magari coperto di perle e diamanti che può costare un intero patrimonio.

Au contraire: come spiegato da Héloïse Villenave-Gabaud, designer di gioielli, ci sono diverse forme di corone, a partire dal diadema alla Disney che esiste ancora, ma che, per il 2018, è meno richiesto.

Infatti la corona da sposa del prossimo anno si modernizza, arrivando ad essere impreziosita di fiori freschi, cristalli Swarovski, riflessi metallici, perline etc.

Ma qual è la differenza con una fascia, altro must degli accessori per il prossimo anno? La designer spiega che: “La tiara è postasulla parte superiore della testa. La fascia si annoda tutta intorno alla testa ed è legata dietro il collo”.

Se si sceglie l’opzione di diadema classico per il matrimonio, l’attenzione è posta agli accessori: i gioielli come gli orecchini, infatti, devono essere eleganti, ma discreti, altrimenti è in agguato un passo falso di moda.

Héloïse, infine, aggiunge una nota grintosa alla coroncina da sposa: “Se il diadema moderno è perfetto per una sposa romantica e bohemian-chic, ciò non significa che non possiamo lavorare per dare un po’ di lato rock. Si tratta di un accessorio elegante che integra eventuali temi di nozze!”.

Gli accessori per capelli per un’acconciatura da sposa glamour

Gli accessori per capelli sono un quid imprescendibile per aggiungere un tocco della propria personalità alla favola del giorno più bello: le acconciature da sposa brillano di uno stile unico, pronto ad affermare i desideri della regina del matrimonio.

Il 2016 propone diverse soluzioni in merito alle decorazioni per capelli, a partire dalle applicazioni come pettinini e fermagli: questi presentano la possibilità di giocare con strategici punti luce, illuminando ad hoc l’acconciatura; allo stesso tempo hanno un carattere pratico, magari fissando il veloperfettamente alla pettinatura.

La regina del giorno più bello, poi, deve brillare ed avere la sua corona, in una profusione di tiare e diademi: se per alcuni essi sono da demonizzare, per altri rappresentano un mood sicuramente originale, ideale per l'”assolo” nuziale della protagonista.

Le tiare e diademi, comunque, devono essere parte integrante dell’acconciatura, non solo come fossero lì semplicemente appoggiati: e questo è facilmente operabile, in quanto ne sono disponibili diversi modelli, dai più sobri a quelli più elaborati, in un crescendo di perle, strass e cristalli, tutto per rispondere alle necessità di una sposa.

Ancora, un’elegante e moderna via di mezzo è il cerchietto, anch’esso abbinabile a qualsiasi pettinatura e, al contempo, può essere impiegato al posto del velo da sposa.

In questo 2016, poi, si sono affermati con successo cappellini ed headband, il cui tono vintage è riportato in auge anche il prossimo 2017.

I cappelli da sposa richiedono un’acconciatura raccolta o semiraccolta, rispetto ad una chioma sciolta, più difficile da tenere in ordine, sia con uno stile più bohemien dalla tesa larga sia con uno più retrò, dalle piccole dimensioni e completo di veletta; in entrambi i casi, nastri ed applicazioni floreali servono ad impreziosire l’intero look.

Anche l’headbead si è riconfermato dopo anni, proprio grazie alla sua accezione piuttosto trasversale tra gli accessori, con un certo richiamo agli anni Settanta: qui, ci si può dilettare con pizzo, motivi floreali e perfino piume, proponendo un design che arricchisce non solo l’acconciatura ma tutto l’outfit da sposa.

Le acconciature da sposa a cui abbinare scintillanti tiare e diademi che risplendono tra i capelli

La tiara ed il diadema, nelle acconciature da sposa, sono accessori che accendono diversi dibattiti in merito, dai detrattori (per cui essi possono essere indossate solo se si è effettivamente di sangue reale) agli estimatori, per cui la loro presenza in ambito nuziale è estremamente necessaria.

Sicuramente, sfoggiare la bellezza risplendente di tiare e diademi richiede un’acconciatura abbinata, ideale da sottolinearne la presenza, senza porre in secondo piano la pettinatura desiderata.

In pole position su tutte, si staglia la parvenza sofisticata e raffinata dello chignon, in cui l’elegante quid austero di fondo non fa che accentuarne l’avvenenza.

In questo caso, si può optare per una tiara od un diadema scintillante di Swarovski, perle o strass, a cui aggiungere il giusto quid di un tema floreale e bucolico, ma sempre tenendo conto il perfetto abbinamento con l’abito da sposa.

Una tiara di ispirazione agli anni Ruggenti, poi, è ideale en pendant con un’acconciatura dal tocco vintage, o, volendo, anche shabby chic, in cui si prevede un morbido raccolto che incornici il volto con soffici onde.

E, se si hanno capelli corti, non può mancare il carrè anni Venti, con quel suo squisito gusto retrò su cui brilla la tiara desiderata.

Se si desidera un look da principessa delle favole, tiare e diademi si rivelano preziosi alleati quando si sfoggiano acconciature con la chioma sciolta.

Allo stesso modo, può essere interpretata come una soluzione più minimalista con un’eleganza ricercata nella sua semplicità, magari in abbinamento agli accessori in questione che propongono un accattivante stile etnico.

Infine, qualsiasi sia l’acconciatura che accompagna lucenti diademi e tiare, il tutto può rendersi ancor più romantico indossando anche il velo da sposa, soprattutto nella sua forma a nuvola, completandone l’allure con una classe chic estemporanea e moderna allo stesso tempo.

Acconciature da principessa 2016 per il giorno più bello

Il ball gown è l’abito da sposa per eccellenza per quanto riguarda sentirsi la principessa del proprio giorno più bello: ma anche l’acconciatura scelta per un momento così unico si avvale di un certo mood principesco.

Ciò è vero per questo 2016, avendo ammirato, nelle passerelle bridal relative, una cura dettagliata per quanto riguarda una pettinatura da principessa per il proprio matrimonio.

In particolare, un’acconciatura da principessa si evidenzia nella pulizia geometrica con cui si pettinano le chiome, sia in previsione di un raccolto accattivante sia se si desidera lasciare i capelli seducentemente sciolti.

Lo chignon celebra qui la sua assoluta devozione ad un’acconciatura assolutamente regale, soprattutto nella sua accezione “da ballerina”: elegante e romantico, si rivela perfetto per sottolineare la fisionomia del viso ed abbinarsi ai preziosi fermagli tra i capelli.

In effetti, sono, poi, gli accessori per capelli che ne connotano la loro allure da princessa, magari in presenza di tiare e diademi scintillanti, ma anche di pettinini e fermagli tempestati di cristalli, pietre, strass etc., per brillare con raffinata indulgenza nel giorno più bello.

Accessori sposa per capelli : i trend bridal di questo prossimo 2016

Il velo da sposa è l’accessorio nuziale evergreen per eccellenza e lì non ci piove: questo, però, non significa che sia la sola opzione, in quante vi sono alternative perfette per quelle spose che decidono di esibire e sfoggiare con orgoglio la propria serica chioma, acconciature raccolte, semiraccolte o capelli lasciati sciolti che siano.

A questo ptoposito, la moda bridal 2016 propone succulente soluzioni in merito alle cosidette applicazioni per capelli: primi tra tutti i pettini e gli spilloni che vanno ad inserirsi nella pettinatura desiderata, in quanto fruiscono affascinanti punti luce, per illuminare romanticamente e preziosamente l’outfit da sposa prescelto.

La loro grandezza può avere proporzioni minimal così come misure maxi (la scelta in questione va fatta a seconda dell’esito delle prove necessarie): solitamente, la loro funzione lucente si caratterizza per l’impiego di cristalli e perle che ne illuminano la forma, spesso a tema floreale, di foglie, fiocchi oppure di particolari motivi (e per coloro che amano il mood retrò anni Ruggenti, la presenza di soffici e leggiadre piume è indispensabile…).

Per quanto riguarda la vedette floreale, è ovvio che boccioli freschi, romantiche coroncine ed intriganti intrecci di fiori tra i capelli rimangano un must have anche di questo 2016, in quanto forti del loro romantico ed intrinseco temperamento.

C’è un quid molto boho chic in tutto questo, forse anche un po’ country, con un deciso accenno hippie in presenza di corone di nastrini: fili di raso bianco (o, qualora lo si desidera, colorati) che vengno debitamente intrecciati, lasciandosi pendere languidamente lungo la schiena.

In tema di corone, naturalmente, non si possono accontonare le regali soluzioni di brillanti diademi, perfetti per arricchire l’acconciatura e, magari, abbinati ad un ampio abito da principessa: i trend bridal in corso, comunque, ne caldeggiano l’impiego per la stagione invernale del prossimo anno, optando per uno charme più easy e meno formale per la primavera-estate 2016.

Una romantica via di mezzo è sicuramente rappresentata dai cerchietti, sia in versione essenziale (eteree fasce di pizzo) sia nelle sue accezioni più elaborate, con preziosi elementi scintillanti di aegentei o nivei bagliori.

Regola cardine che sottende a tutto ciò? Qualunque sia la vostra decisione, è necessario affidarsi al motto “less is more: un abito già luccicante di cristalli sarebbe meglio non si abbinasse ad accessori troppo fastosi e grandi, altrimenti si sovraccarica l’intero look…

Naturalezza e naturale : le parole chiave per l’acconciatura ed il colore da sposa 2015

Capelli siolti od acconciature che puntino a forme naturali e semplici: ecco due must per le acconciature da sposa 2015.

La sposa, infatti, può optare per una chioma sciolta che ne esalti i lineamenti del suo viso, magari con onde o tagli lineari dal carattere non forzato, ma elegante nella sua sobrietà.

E lo stesso dicasi per le acconciature: che siano raccolti o semi raccolti oppure che si impieghino trecce, code, chignon etc., la naturalezza del capello deve essere rispettata, soprattutto concomitante ad una certa lucentezza ed una determinata brillantezza.

Ecco, poi, via libera agli accessori ed alle applicazioni per capelli: che siano moderni, vintage, originali, romantici etc., diademi, tiare, spille, pettini e fiori sono sempre in pole position, sebbene il loro utilizzo sia una risposta al tipo di abito da sposa sfoggiato.

Anche per la scelta dell’acconciatura, è necessario tener conto del proprio vestito da sposa (soprattutto a partire dai volumi…) e non solo: ad esempio, per il 2015, le pettinature asimmetriche sono di tendenza, coi capelli raccolti da una parte solo, ma bisogna tener conto della fisionomia giusta del volto, per non ottenere un pessimo risultato.

Nulla è lasciato al caso, proprio come quando si tratta del colore: che siano sciolti o raccolti, la parola chiave resta naturalezza, stavolta abbinata all’aggettivo soft.

Infatti, i colori si fanno dolci, non più artefatti stile anni Novanta, ricercando effetti tipicamente naturali, come, ad esempio, lo schiarimento tipico dei capelli esposti al sole: molto delicato ed intrigante, quasi una dissolvenza.

Sì, perché il 2014 ha visto troppo shatush e degradé, spesso ottenendo due diversi colori non sfumati, mentre si dovrebbe avere un passaggio graduale di toni, sia dallo scuro al chiaro che viceversa, dal chiaro allo scuro (effetto soft garantito…).

Insomma, mentre ci addentriamo sempre più in questo nuovo 2015, nuovi trend fanno capolino, per una sposa primaverile od estiva, glamour anche nella sua acconciatura per il giorno più bello.

Acconciature da sposa 2015 scintillanti con il diadema Flower of Love by Ye Mingzi di Atelier Swarovski

Dalla nuova collezione 2015 di Atelier Swarovski, un’idea scintillante per la propria acconciatura da sposa: siete alla ricerca di un’applicazione o di un tocco che renda unica la pettinatura, ma nicchiate sul velo tradizionale?

Ecco, allora, il diadema Flower of Love by Ye Mingzi, un accessorio che non passa di certo inosservato e che riesce a combinare con eleganza elementi della tradizione cinese a dettagli tipicamente occidentali, mentre viene letteralmente tempestato di cristalli Swarovski e perle.

Il diadema si avvale di geometrie distinte a fascia larga e di delicati motivi floreali, al cui centro spicca lo splendido Clear Crystal, caratterizzato, stavolta, da una forma esagonale originale e raffinata.

Flower of Love è un diadema dall’anima appariscente e romantica, ideale per eventi importanti e speciali…ed il giorno più bello si annovera alla definizione con pieno diritto.

Atelier Swarovski diadema sposa Flower of Love

 

Acconciature da sposa raccolte e semiraccolte

Elegante e senza tempo, il raccolto è un’acconciatura da sposa intramontabile e versatile per qualunque sia il tipo di matrimonio organizzato.

Sia in presenza di un evento formale sia in caso di una cerimonia più intima ed easy, una pettinatura raccolta si presta a risolvere qualsiasi dubbio su come acconciare i capelli nel giorno più bello.

Perfetto per abbinarsi a qualsivoglia modello di abito da sposa, il raccolto può declinarsi in soluzioni classiche, come lo chignon, oppure veleggiare verso alternative più morbide, talvolta optando per una via di mezzo, come il semiraccolto.

Lo chignon, simbolo di un raffinatezza estemporanea e di chiaro stile minimal, si prospetta con capelli lunghi o medio-lunghi, ma chi sfoggia un taglio corto non deve preoccuparsi, grazie anche all’applicazione di ciocche posticce ed extension.

Optare per un mood morbido significa il rivaleggiare tra effetti finto spettinati e simmetrie assolute, i cui si lasciano romantici riccioli o ciocche ben piastrate a contornare delicatamente la fisionomia.

Un determinata opera di addolcimento ed ingentilimento dei lineamenti, magari in presenza di un viso squadrato ed ovale, poi, viene prontamente effettuata da un’acconciatura semiraccolta.

Il semiraccolto, ideale in presenza di abiti senza spalline o dalle profonde scollature sulla schiena, può avvalersi di morbide onde o di capelli lisciati a dovere.

Nel primo caso la sottolineatura delle onde produce maggior volume in tutta la chioma, nel secondo caso si è alla ricerca di uno stile più rigoroso, in cui la capigliatura stirata a dovere viene raccolta dietro o di lato.

Sia si decida per un raccolto sia per un semiraccolto, i fermagli per i capelli sono un must da non dimenticare; se, invece, vi sentite delle novelle principesse, tiare e diademi sono il vostro punto di forza.

Ancora, cerchietti ed applicazioni per capelli non possono esimersi da allettanti bagliori di cristalli e perle, sebbene si possa optare per uno stile semplice e di classe, che tenga conto della bellezza intrinseca di nastri (bianchi o colorati) o boccioli, il tutto ad impreziosire l’acconciatura della futura sposa.

 

La treccia e l’acconciatura da sposa

Il mondo bridal 2014, così diviso tra dolci echi vintage ed essenziali elementi contemporanei, si presta in modo favorevole al ritorno della cosidetta “braid mania”.

Le acconciature da sposa sono un punto nodale affinché l’outfit nuziale risulti a dir poco perfetto (soprattutto per il tanto atteso grande giorno) e l’impiego di una romantica treccia non è mai da sottovalutarsi.

Molte passerelle bridal hanno visto sfoggiare accattivanti pettinature avvallate dalla presenza di trecce più o meno complicate, spesso accompagnate da fermagli raffinati, colorati nastri glamour (principalmente dalle tonalità pastello, quali il rosa, verde e celeste) ma anche dalla semplice bellezza di un bocciolo.

La treccia alla francese, per esempio, è la più facile da eseguire ed è quella che scende a partire da in cima al capo: abbinata a lucenti cristalli o, comunque, a punti luce che illuminano l’intera chioma si trasforma in una soluzione molto sofisticata.

Un velo generoso e delicati fiorellini la modificano in un’acconciatura fresca ed accattivante nella sua naturalezza.

La stessa treccia a spina di pesce si dimostra più pratica da realizzare di quanto sembri, oltre ad assumere un aspetto più brioso, elegante e moderno se scompigliata ad arte.

In acconciature più marcate (soprattutto in presenza di una giusta lunghezza dei capelli), una lunga treccia può essera avvolta su se stessa, proprio a formare un chignon originale e molto ordinato; oppure ruotare attorno al capo in una perfetta corona da regina….

Sebbene una certa preferenza per questo 2014, la treccia risulta una delle acconciature da sposa tra le più apprezzate, poiché si presta a raccontare personalità diverse ed eterogenee: è ideale per la sposa classica, la sposa romantica, la sposa glamour, la sposa moderna, la sposa shabby chic, la sposa hippie, la sposa boho chic etc.

Insomma una treccia è per sempre e per tutte le spose del mondo…

Acconciature shabby chic per la sposa 2014

Una sposa shabby chic ha bisogno della sua degna acconciatura: ed ecco che anche la più complicata delle pettinature può trasformarsi in un perfetto simbolo delicato e dedito ad una natura sofisticatamente sobria.

In questo mood, la chioma non viene costretta da forcine od applicazioni senza che un solo capello risulti fuori posto, al contrario, è una ricerca alternativa e glamour, soprattutto per colei che non adori pettinature tanto rigide da sembrare incollate alla testa.

Un’acconciatura shabby chic è morbida e volutamente spettinata, in cui alcune ciocche sfuggono dallo chignon o dalla treccia di partenza.

Come l’eterea sposa che lo stile in questione incarna, un raccolto od un semi raccolto (trattenuto da fermagli, cerchietti, veli etc. a seconda del proprio gusto) si prestano benissimo a sottolineare un look semplice, quasi sbarazzino.

In effetti si è al cospetto di una pettinatura non toppo elaborata e statica, ma altresì elegante e sensuale nella sua freschezza.

Fermagli intriganti e dotati di una nitida lucentezza non faranno altro che impreziosirne il concetto, mentre fluenti ciocche andranno a contornare dolcemente i tratti del viso.

Da una derivazione piuttosto hippie (con un salto negli anni Settanta…), al posto di luccicanti cristalli o sapienti punti luce, l’acconciatura shabby chic può essere evidenziata da un omaggio floreale.

Un semplice cerchietto od una graziosa coroncina di fiori di campo, così come un unico bocciolo tra i capelli, soddisfano i requisiti di un’eleganza sobria, romantica e mai troppo vistosa che lo stile shabby chic concerne in sé.

(Ovviamente il tema vintage del 2014 ne è sempre fortemente collegato…)

Richiedi appuntamento