Allure da divinità antica per gli abiti da sposa 2016

Per questo 2016, la moda bridal tende un’evoluzione stilistica evanescente dei suoi stessi abiti da sposa, dove le forme si fanno morbide ed in armonia con la figura feminile, concedendole un tributo senza tempo, mentre scivolano sulla pelle come una languida carezza.

Sebbene non esplicandosi in modelli a peplo in esclusiva, molti dei nuovi vestiti da sposa celebrano un mood che rieccheggia d epoche passate, di miti e leggende, proclamando la protagonista del giorno più bello come una divinità dell’antica Grecia.

In effetti, le linee armoniose di un taglio a peplo vengono affiancate anche da modelli a stile impero oppure A-line dolcemente soffici e così via, ma sempre constatando un’allure eterea come poche, dove, il ruolo centrale lo svolgono anche gli stessi tessuti impiegati.

Infatti, qui si ammira la leggiadra leggerezza di un’impalpabile essenza, perfetta per seguire teneramente l’incidere elegante di una sposa, librandone i movimenti come se evidenziati da dolci venti primaverili, che turbinano maliardamente attorno alla figura femminile.

Essendo un mood che si ispira all’elevata, se non virginale, maestosità di una dea antica, gli abiti da sposa in questione propongono palette cromatiche dal niveo candore, dove il bianco e e le sue declinazioni più eburnee ne sono preziose interpretazioni.

E proprio parlando di amenità preziose, non si possono tralasciare quei dettagli che contraddistinguono la lattea parvenza degli abiti da sposa di tale ispirazione: per cui, sul candido fondale, possono risplendere dettagli goiello unici, dalle cinture sparkling ai ricami tessuti di cristalli, strass e pietre, magari a formare lucenti spille dall’antico sapore.

Lo stesso dicasi per gli accessori, partendo da sandali e scarpe che abbracciano, scintillando, il piede, fino a mantelline e coprispalle che, algidamente, sembrano fondersi con l’abito da sposa, promettendo un outfit nuziale da perfetta divinità antica immedesimata squisitamente in questi tempi moderni.

 

L’abito da sposa Laverne CA105 della collezione Catherine Deane 2016

Linee scivolate dalla languida sensualità, un’allure attuale combinata al fascino stilistico retrò ed un’eleganza romantica senza tempo sono gli ingredienti salienti dell’abito da sposa Laverne.

Esso appartiene alla collezione Catherine Deane 2016 ed è possibile acquistarlo presso la sede di Montecchio Precalcino dell’atelier Look Sposa (con il codice CA105).

Laverne è un vestito da sposa dall’accento evanescente, romantico e, se vogliamo, anche dolcemente bucolico: è perfetto sia per una sposa moderna sia per incarnarne la sua essenza boho chic.

E’ un abito che propone strutture soavi e dalla raffinata sobrietà, il tutto in un tripudio di nivea avvenenza, a cui si aggiunge il tocco cromatico di una sottile cintura al punto vita.

Quest’ultima, poi, è il dettaglio strategico per nascondere la zip sul retro, sebbene non ve ne sia neccessità: infatti, l’attenzione B-side è interamente per il geometrico ricamo sulla schiena, un elemento caratterizzante tanto lo spirito contemporaneo del modello, quanto la sua diafana bellezza.

Infatti, ecco impalpabili maniche ad aletta che ricordano un suadente battito d’ali, la cui squisità delicatezza si controbilancia alle rifiniture in contrasto della chiusura geometrica.

Il corpetto, ancora, propone un seducente scollo a V sul decollete, mentre la gonna fluisce in ricchi ed incorporei effetti plissé, che ricordano il mood di un antico peplum.

L’abito da sposa Laverne, infine, è realizzato in prezioso tulle di seta e presenta una leggiadra fodera interna in raso.

Richiedi appuntamento