Il lancio del riso agli sposi : idee alternative che rendono la tradizione più moderna

Alzi la mano chi non ha mai lanciato riso ai novelli sposi dopo la cerimonia nuziale….

Il lancio del riso, infatti, è una tradizione (si conceda un vezzo letterario…) senza tempo, che ha da sempre (altra licenza…) fatto parte di tutti quei riti di buon auspicio e prosperità che tanto caratterizzano il giorno più bello.

Ma, come si sa, i tempi cambiano ed anche i gesti più classici richiedono una rivisitazione più moderna della loro essenza e presenza.

Il riso simboleggia abbondanza ed un augurio assai benevolo nei confronti degli sposi: l’origine della tradizione si perde in un Oriente dal passato remoto e non a caso, visto che lì è un alimento fondamentale.

I tempi moderni, purtroppo, vedono il lancio del riso piuttosto obsoleto (alcuni lo definiscono pericoloso, perché potrebbe sporcare gli abiti di sposi ed invitati, oltre al rischio di soffocare piccioni, uccelli etc.), per cui si è deciso di rivoluzionarlo un po’ (tanto), fino ad arrivare a sostituirlo.

Per cui, ecco arrivare il lancio di popcorn, semi di lavanda,semi per uccelli, sementi di fiori, petali, coriandoli, bolle di sapone e, perfino, farfalle; ah sì, talvolta anche il riso idrosolubile, bianco o colorato, che non macchia e che, se calpestato, diventa polvere.

Insomma, ci sono variazioni sul tema per tutti i gusti: in particolare, sta prendendo piede un’idea curiosa, ossia l’uso di nastri colorati.

In versione stelle filanti o che ricordano molto quelli usati dalle atlete di ginnastica ritmica (naturalmente più corti e più facili da maneggiare), sono una soluzione interessante perché, se presenti in più colori, possono formare uno splendido effetto arcobaleno, perfetto per augurare ogni bene ai novelli sposi.

Richiedi appuntamento