Abiti da sposo su misura

Un abito su misura: non solo per la sposa, poiché anche il futuro sposo può beneficiare di una pratica italiana consolidata nella storia.

Sebbene l’Italia abbia una tradizione in materia molto influente, ancora molti nicchiano sulla possibilità di un sarto che si dedichi al vestito su misura, optando per un’alternativa pre-confezionata.

Una scelta di questo genere, normalmente, viene a collegarsi principalmente ai matrimoni, che, nonostante una crisi economica pressocché serpeggiante, mantiene vivo l’investimento per la tradizione sartoriale in un giorno così importante.

Come per la sposa, anche un abito da sposo necesssita delle dovute sistemazioni e delle opportune modifiche, per cui, la prima visita alla sartoria dovrebbe essere intorno ai due o tre mesi dal grande evento: se ci sono dettagli da mettere a punto si ha il tempo materiale per eseguirli.

I tempi di confezionamento dipendono dagli atelier, ma, facendo una stima, si aggirano intorno alle cinque o sei settimane: per esempio, in caso di perdita od aumento peso, le modifiche prima sono fatte apportate, meglio è, confidando nella giusta quantificazione dei tempi.

In sartoria, poi, si può discutere anche degli accessori perfetti a completare l’outfit nuziale, quali l’indossare cravatta o papillon, plastron etc.: per esempio, l’impiego dello smoking (scelta stilista di derivazione estera…) prevede l’assoluta presenza del farfallino, ma, quest’ultimo, può essere abbinato anche ad una camicia a collo aperto.

Un indubbio vantaggio dell’abito su misura resta, in effetti, la possibilità di avere il modello, i colori e gli aggiustamenti che si desiderano ed il risultato sarà unico ed originale, incontrovertibilmente personale.

Promessi sposi, non fa gola anche a voi un vestito solo vostro, come lo può desiderare la vostra futura compagna di vita?

Richiedi appuntamento