Seconde nozze : l’abito da sposa ideale

Le seconde nozze sono importanti, spesso ancor più delle prime, per cui è necessario trovare l’abito da sposa ideale e perfetto.

Generalmente il secondo matrimonio viene allestito in maniera meno sfarzoso del primo, anzi, talvolta si predilige l’intimità di pochi invitati, per una promessa d’amore romantica.

L’outfit nuziale scelto, in questo caso, si limita alle linee semplici e scivolate, niente che possa attirare (erroneamente) l’attenzione. La decisione cade spesso sul classico tailleur: formale, discreto e sempre elegante.

In realtà le seconde nozze permetterebbero di giocare un po’ di più con i modelli e con i colori: quest’ultimi non si devono contenere al solo bianco, ma possono divertirsi con tenui sfumature pastello (rosa, azzurro, verde…).

Molto sofisticata la scelta dell’avorio e dello champagne, con una deliziosa incursione tra lunari nuances argentee, intriganti e ricche di charme.

Tessuti nobili, come seta, organza, pizzo e chiffon, si prestano benissimo ad uno stile sobrio e sofisticato, pressoché senza tempo.

L’abito da sposa viene, tendenzialmente, scelto in corto, più o meno brioso o raffinato, ma, comunque, sempre arricchito di dettagli che lo rendono unico.

Per cui sì a delicate rouches, leggiadri drappeggi ed interessanti sovrapposizioni di tessuto, magari il tutto caratterizzato da originali tagli asimmetrici.

Punti luce cristallini ed applicazioni preziose di perline sono perfette per sottolineare con grazia la scollatura e gli orli periferici del vestito, dando quel tocco in più e senza esagerare.

Si nicchia sugli abiti principeschi e dai volumi importanti, ma se si desidera un modello in lungo, allora meglio andare sul sicuro con gli intramontabili A-line.

Anche questi hanno una gonna svasata (ma che non raggiunge l’ampiezza caratterizzante i ball gown), spesso sottolineata da linee morbide e sensuali, mai troppo aderenti.

Perfetti nel loro mood minimal chic, comunque, gli abiti lunghi e diritti (dal taglio ad impero, a peplo, a colonna etc.), accattivamente fluttuanti ad ogni passo della sposa: seducenti nell’accarezzare dolcemente le curve femminili e raffinati nella maestosa eleganza che donano a colei che li indossa.

Ideale, poi, si rivela la via di mezzo che inneggia al vintage, soprattutto ad una lunghezza midi tipica di uno stile Anni Cinquanta: oltre che essere un’ottima alternativa, si rivela una scelta bon ton e molto trendy.

Però, alla fine, le seconde nozze sono una seconda possibilità e sono poche le cose per cui si ha un’altra chance: quindi, anche l’abito da sposa, di questo nuovo matrimonio, dev’essere all’altezza della creazione a cui tanto si è aspirato.

Richiedi appuntamento